• 742

  • 0

Vota

8

Lavorare con Denwer

Segnalibro

Denver (dall'abbreviazione D.N. w.r o DNVR - una serie di sviluppatori Web di un gentiluomo) - una serie di distribuzioni (server WAMP locale) [2] e una shell di programma progettata per creare ed eseguire il debug di siti Web (applicazioni Web, altri contenuti dinamici) Pagine Internet) su un PC locale (senza la necessità di connettersi a Internet) con Windows.

In questo articolo voglio capire i punti principali che sorgono quando si lavora con il pacchetto Denwer. In primo luogo, questa è la creazione di domini e sottodomini e, in secondo luogo, voglio occuparmi del file hosts in Windows.

Per iniziare, scopriamo come creare domini. Diamo un'occhiata subito ai punti su come creare un dominio nel pacchetto Denwer:

1) Vai alla home directory dalla radice del server.

2) Creare una cartella con un nuovo nome di dominio.

3) Vai alla directory creata e crea una nuova cartella, sotto il nome "www".

4) Riavvia il server (o avvia se non è stato avviato).

Ora puoi inserire l'indirizzo del tuo dominio creato nella barra degli indirizzi del browser e vedrai i contenuti della directory "www". Ora in questa directory è possibile creare un sito.


Ora scopriamo come creare un sottodominio nel pacchetto Denwer:

1) Crea un dominio (vedi sopra).

2) Vai alla cartella con il nome del dominio creato.

3) Creare (accanto alla directory "www") una nuova directory con il nome del sottodominio.

4) Riavvia il server (o avvia se non è stato avviato).

Qui voglio dire un commento sul terzo paragrafo. Il nome del sottodominio non include il nome del dominio principale. Cioè, se nella cartella "mysite.ru" (il nome del tuo dominio principale) crea la cartella "sub", alla fine l'indirizzo del tuo sottodominio sarà sub.mysite.ru. Penso di aver capito chiaramente.

Penso che qualcuno abbia probabilmente avuto una domanda: è possibile nominare il tuo dominio (in realtà, ora stiamo creando non host, ma host virtuali, ma non entreremo nei dettagli), come un sito Web nella vita reale su Internet. Ad esempio, google.it o google.it. Per rispondere a questa domanda, parlerò del file hosts, che si trova nel seguente percorso: "C: Windows system32 drivers etc hosts". Puoi aprirlo con un semplice taccuino. Se l'unità di sistema non è C, quindi modificare il percorso di conseguenza.

Questo file contiene la corrispondenza dei nomi host con indirizzi IP. E ora su dove viene utilizzato. Quando si inserisce un sito nella barra degli indirizzi del browser (ad esempio "google.it"), quindi prima di accedere al server DNS remoto (DNS è un servizio che cerca la corrispondenza tra nomi host e indirizzi IP), il browser accede al file hosts. E se trova una corrispondenza, quindi, di conseguenza, è collegato tramite l'indirizzo IP specificato nel file hosts. E se non lo trova, accede già al server DNS remoto. Pertanto, puoi mettere assolutamente qualsiasi dominio su qualsiasi altro indirizzo IP. E quando Denwer si avvia, scrive tutti i domini (tutte le cartelle che si trovano nella directory principale) nel file hosts, indicando l'indirizzo del server locale (e questo è il prossimo IP - 127.0.0.1). Pertanto, scrivendo la seguente riga: "google.it 127.0.0.1". E quando si tenta di inserire "google.it" non si accede al sito Web di Google, ma al server locale.

Se non capisci qualcosa, allora rileggilo. Questa è un'informazione molto importante, non solo per coloro che creano siti, ma, forse, solo per la vita. In effetti, molto spesso, in questo modo, cambiano gli indirizzi IP di siti noti e invece di siti reali si vedono alcune richieste di invio di SMS (soprattutto, spesso accade con vkontakte.ru). Cioè, un virus entra nel tuo computer che modifica il contenuto di questo file, impostando un indirizzo IP diverso per un dominio specifico. E quando accedi a questo dominio, accedi al sito dello scammer.

  • Creato il:
  • 2020-04-04 20:38:00
  • Visualizzazioni
  • 742

  • Comenti
  • 0

Recensioni mancante

La pubblicazione della recensione aviene dopo il controllo del administratore.



Condivide articolo


Altri articoli ...